Razze

Japanese Spitz

valutazione

1 2 3 4 5
Apprendimento
Addestramento
Cura del pelo
Protezione
Agilità
Bambini
Parole chiave
Fegato Intestino Ossa e articolazioni Pelliccia Sistema immunitario 

Lo Spitz Giapponese è un cane versatile, che risulta un ottimo cane da compagnia così come un buon guardiano, anche se non è un grande abbaiatore. Affettuoso, dolce e amorevole, adora la propria famiglia e i bambini. Si abitua bene ad ogni ambiente, ed è per questo un ottimo cane da appartamento.

Curiosità

- Vi sono diverse teorie sull’origine di questo cane. Secondo alcuni deriverebbe dal Samoiedo, cane nordico, per poi essere reso più piccino dai Giapponesi. Secondo altri, invece, all’origine della razza starebbe il grande Spitz Tedesco bianco che arrivò in Giappone attorno al 1920. Sta di fatto che in questa data lo Spitz Giapponese venne presentato per la prima volta ad un’esposizione di Tokyo, per poi essere incrociato con cani provenienti da Canada, Stati Uniti, Australia e Cina per apportare migliorie alla razza. Nel 1948 il Kennel Club giapponese ne definì il primo (e ancora oggi valido) standard di razza.

Il carattere di questo Spitz è equilibrato: di buon temperamento e affettuoso, mostra la propria allegria e vivacità in ogni momento, senza risultare fastidioso o chiassoso. E’ sempre attento a quello che succede attorno a lui, ed avendo una grande intelligenza sa capire ed eseguire gli ordini senza particolari difficoltà. E’ fedele al proprio padrone e ai famigliari, e adora la compagnia del prossimo.

Padrone

Razza vivace e dalla spiccata intelligenza, il padrone riuscirà con dolcezza a fargli eseguire qualsiasi attività con risultati molto soddisfacenti. Attenzione solo a non viziarlo troppo, la sua intelligenza e furbizia lavorano di pari passo.

Salta subito all’occhio il suo fitto pelo bianco, ma anche il musino appuntito, le piccole orecchie triangolari erette e la coda frangiata portata alta. E’ un cane ben equilibrato, con una buona tonicità e una costituzione vigorosa. Di bellezza armoniosa, ha un’eleganza particolare data anche dal comportamento vivace e frizzante.

Testa e collo

La testa, proporzionata, ha cranio arrotondato e muso appuntito. Lo stop è ben definito. Il tartufo è piccolo e nero, le labbra tese e anch’esse nere. La mascella ha chiusura a forbice e i grandi occhi sono allungati dalla forma “orientale” e di colore scuro. Le orecchie sono piccole, triangolari e all’insù. Il collo è ben muscolare.

Tronco e coda

Il tronco è proporzionato e armonico, con garrese alto, dorso dritto e rene largo. Il torace è ben ampio e profondo, ed ha costole cerchiate. La coda è discretamente lunga ed attaccata alta.

Arti

Gli arti sono ben dritti e muscolosi. I piedi ricordano quelli di un gatto, con cuscinetti resistenti e pigmentati di nero.

Pelo e mantello

Caratteristica peculiare di questo cane è il pelo, che si presenta doppio: quello esterno, irto e sollevato, viene infoltito da un sottopelo soffice e lanoso. Su testa, orecchie, arti e sotto al garretto il pelo è più corto, mentre sul tronco, sul collo, sulle spalle, sulla coda e posteriormente agli arti si presenta lungo.

Salute

Cane robusto e molto longevo.

Prevenzione

Cura del pelo e pelliccia.

Nome italiano Spitz Giapponese
Nazionalità Giappone
Gruppo ENCI Cani di tipo spitz e di tipo primitivo/5.5 - Spitz asiatici e affini
Num class FCI 262
Impiego Da compagnia e da guardia
Taglia Mini / Piccola
Vita media 14 – 15 anni
Maturità sessuale 9 – 11 mesi
Altezza M 30 – 38 cm
Altezza F 28 – 36 cm
Peso M 4 – 5 kg
Peso F 4 – 5 kg

Gli amici del PetNutriStore®
Spitz Giapponese

 

Joy Thor Sibilla Auguri da Sibilla! Sibilla, una candida pallina di pelo!

 

INVIACI LE TUE FOTO >