Razze

Piccolo Levriero Italiano

valutazione

1 2 3 4 5
Apprendimento
Addestramento
Cura del pelo
Protezione
Agilità
Bambini
Parole chiave
Fegato Intestino Occhi Ossa e articolazioni Pelliccia Reni Sistema immunitario Gluten free Ipoallergenico 

Si tratta di un cane levrieroide di taglia molto piccola, dai lineamenti caratteristici del suo gruppo, ma dalle dimensioni ridotte. E’ un piccolo segugio, corre molto e adora le attività all’aperto. Su brevi distanze può raggiungere i 60 km/h di velocità. E’ affettuoso, atletico, dolce, socievole e intelligente. A primo acchito può sembrare molto fragile, vista la sua fisiologica magrezza, ma è in realtà un cane molto solido e senza problemi particolari.

Curiosità

- Si crede che questo cane abbia avuto origine più di 2000 anni fa in Grecia e Turchia. Il Levriero Italiano discende dai levrieri dell’antico Egitto, che furono sviluppati dai Romani dal V secolo a.C., tempo in cui questa razza approdò nella penisola. Questi cani furono particolarmente popolari in Italia e in altri paesi del Mediterraneo durante il Medioevo, dove appartenevano per lo più alla nobiltà. In epoca rinascimentale venne dato il nome attuale alla razza. - Fu allevato per la caccia a vista, essendo un cane molto veloce (prerogativa d tutti i levrieri). Oggi questo cane viene impiegato prevalentemente come cane da compagnia.

E’ un cane docile, affezionato in particolare ad una persona (il suo padrone) che non abbandonerà mai e per la quale avrà sempre particolari attenzioni. E’ un cane riflessivo, dignitoso, abbastanza schivo con gli estranei e con altri animali. Spesso porta la coda tra le zampe, ma non perché abbia paura o si senta sottomesso.

Padrone

Il Levriero Italiano è un cane molto carismatico e divertente, che quindi è in grado di corrompere anche il padrone più austero. E’ quindi necessario avere un po’ di polso almeno in principio per addestrarlo in modo corretto. Non vi sono accortezze particolari se non fare attenzione al freddo, perché si tratta di un cane che alle temperature più rigide disperde molto calore e non ha un pelo sufficientemente lungo da proteggerlo al meglio.

Questo cane è molto simile al Greyhound come costituzione, anche se è più minuto e sottile in ogni proporzione. E’ dolicomorfo, molto elegante e aggraziato, e ha una conformazione fisica molto aerodinamica. Non a caso è un corridore come gli altri levrieri.

Testa e collo

La testa è lunga e stretta, con stop lieve e muso allungato e sottile. Le orecchie sono erette, le mascelle hanno chiusura a forbice. Gli occhi sono di dimensioni medie, di pigmentazione scura ed espressivi. Il collo è lungo e sottile senza alcuna giogaia.

Tronco e coda

Il corpo è mediamente lungo e ha garrese alto. La linea superiore è più alta a livello del lombo e cede sulla groppa. La gabbia toracica è stretta e si allarga in prossimità dei gomiti. La coda è snella e abbastanza lunga da raggiungere il garretto. E’ impostata e portata bassa.

Arti

Le zampe sono toniche, anche se sottili. Quelle posteriori sono lunghe e parallele se viste da dietro. Le cosce sono magre e lunghe, ma ben muscolari. L’andatura di questo levriero è spavalda, elastica e aggraziata.

Pelo e mantello

Il pelo del Piccolo Levriero Italiano è lucido e corto, di tessitura fine e morbido al tatto. E’ instaurato su una pelle sottile ma elastica. Il mantello può presentarsi in molte colorazioni: rosso fulvo, nero, sable, blu fawn, blu, marrone chiaro, fulvo, cioccolato, rosso, giallo, grigio ardesia, grigio.

Salute

E' una razza antica e molto robusta. Per la natura del suo manto soffre il freddo e l'umidità.

Prevenzione

Potenziamento del sistema immunitario.

Nome italiano Piccolo Levriero Italiano
Nazionalità Italia
Gruppo ENCI Levrieri/10.3 – Levrieri a pelo corto
Num class FCI 200
Impiego Da compagnia
Taglia Mini / Piccola
Vita media 12 – 15 anni
Maturità sessuale 8 – 10 mesi
Altezza M 32 – 38 cm
Altezza F 32 – 38 cm
Peso M 3 – 5 kg
Peso F 3 – 5 kg

Gli amici del PetNutriStore®
Piccolo Levriero Italiano

 

Sissi, delicatissima levrierina.

 

INVIACI LE TUE FOTO >